RC Auto, quali sono le garanzie accessorie?



Le Garanzie Accessorie aggiuntive : quali sono e a cosa servono?


Per mettersi alla guida del proprio veicolo in tutta sicurezza, al momento della sottoscrizione della polizza RC Auto è possibile aggiungere delle garanzie accessorie:

si tratta di coperture assicurative opzionali che consentono di assicurare anche la propria persona, e lo stesso veicolo, dai danni e dalle condizioni per cui non si è coperti dalla RC Auto, come per esempio incendi o furti, e garantirsi una tutela nel maggior numero di situazioni.

Furto, incendio, atti vandalici, danni al conducente, sono solo alcuni dei casi per i quali la sola polizza RC auto obbligatoria per legge, non garantisce la copertura.


  • Cosa tutelano?

In sostanza tutelano il tuo patrimonio dal risarcimento dei danni provocati a terzi nel caso tu sia responsabile di un incidente.

L’assicurazione paga i danni che avete causato senza intaccare il tuo patrimonio, insomma.

Ovviamente qualsiasi altro tipo di risarcimento non è compreso, vedi ad esempio le lesioni riportate a seguito di un sinistro con colpa.


A proposito di Lesioni vediamo dunque nel dettaglio le principali coperture aggiuntive all’assicurazione auto:


  • Infortuni al conducente

Il conducente è di fatto l’unico soggetto non tutelato dalla polizza RC auto, nel caso in cui sia responsabile di un sinistro. Per questo motivo sul fronte degli incidenti, sottoscrivere questa garanzia è molto importante.

A tal proposito vi consigliamo di leggere il nostro approfondimento: https://www.infortunisticaconsulting.com/single-post/polizza-infortuni-del-conducente-come-funziona

  • Furto e Incendio

In questo caso è abbastanza chiaro lo scopo della garanzia: assicurare il veicolo per i casi di furto e di incendio, appunto. Quasi sempre queste garanzie vengono proposte insieme e sono rese obbligatorie in caso di acquisto tramite Leasing.

  • Kasko

Si tratta della garanzia accessoria più costosa, poiché serve a tutelarti dai danni che provochi tu al tuo veicolo, dunque anche nel caso di tua responsabilità. È consigliata soprattutto per le auto di notevole valore e costi elevati per eventuali riparazioni.

  • Atti vandalici

Serve a tutelarsi dai danneggiamenti arrecati all’auto, soprattutto se abitualmente si lascia il veicolo incustodito su strada.

E' generalmente prevista una franchigia, dunque per i piccoli danni subiti, dovrai provvedere alle riparazioni di tasca tua, mentre la compagnia assicurativa interverrà a copertura della spesa eccedente.



Altre coperture aggiuntive:

  • Cristalli.

Garanzia che prevede un risarcimento in caso di rottura dei vetri del veicolo, cioè parabrezza, lunotto e finestrini e copre sia la sostituzione sia la riparazione.

  • Tutela legale o giudiziaria.

Copre le spese legali di eventuali procedimenti legati ai sinistri, e altri costi connessi.

  • Assistenza Stradale.

Risarcisce le spese sostenute per il recupero del veicolo e il trasporto fino al primo centro di assistenza o officina, nel caso si resti in panne.

  • Rivalsa.

Una tutela in più nel caso di sinistro causato da te ad esempio mentre guidavi in stato di ebbrezza. Sottoscrivendo questa clausola, la compagnia si impegna a rinunciare a rivalersi sul tuo patrimonio personale una volta liquidato il risarcimento ai soggetti da te danneggiati.






16 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti