top of page

Cosa succede se non si rispetta il segnale del dare la precedenza?

Una guida per chiarire in quali casi venga violato il diritto di precedenza su strada e quali siano le sanzioni previste.

dare la precedenza

In quali casi si ha l’obbligo di dare la precedenza?

I nostri esperti di infortunistica stradale ci spiegano che la legge stabilisce in generale quando si viola il diritto di precedenza e cioè:

Ogni volta che, salvo diversa segnalazione, essa non viene concessa a chi, conducendo un qualunque veicolo, proviene dalla propria destra nel caso in cui si stia per impegnare un incrocio e anche nel caso in cui le traiettorie di due veicoli stanno comunque per incrociarsi.

Ci sentiamo di aggiungere che deve essere data la precedenza anche nei seguenti casi:

  1. salvo diversa segnalazione, ai veicoli che circolano su rotaie negli attraversamenti di linee ferroviarie e tramviarie,

  2. in tutti i casi in cui l’autorità (cioè l’ente proprietario della strada o il comune) lo imponga con apposito segnale,

  3. prima di immettersi nella intersezione, i conducenti sono tenuti a fermarsi in corrispondenza della linea d’arresto e dare precedenza se è stato così stabilito dall’ente proprietario della strada e vi sia apposita segnaletica,

  4. a chi circola sulla strada, da parte dei conducenti che vi arrivino provenendo da luoghi non soggetti a pubblico passaggio,

  5. a chi circola sulla strada, da parte dei conducenti che vi arrivino provenendo da sentieri, tratturi, mulattiere e piste ciclabili,

  6. La precedenza va data, salvo diverso segnale, ad ogni veicolo che provenga da destra.


Quali sanzioni per chi non rispetta la precedenza?

Quando si viola il diritto di precedenza il trasgressore è soggetto al pagamento di una sanzione amministrativa di importo compreso tra € 167,00 a € 665,00 e sottrazione di 5 punti.

E' importante segnalare che nel caso in cui lo stesso soggetto sia incorso, in un periodo di due anni, a due trasgressioni delle norme sulla precedenza, alla seconda infrazione fa seguito anche la sospensione della patente per un periodo compreso tra uno e tre mesi.

Cos’è e cosa avviene nel caso di precedenza di fatto?

La precedenza di fatto è quella situazione in cui chi dovrebbe concedere la precedenza giunge all’intersezione con un certo anticipo rispetto al veicolo che dovrebbe transitare per primo ma che si trova ancora distante dall’incrocio.

Chi, in questi casi, ha diritto di precedenza?

Chi ha la precedenza deve lasciar passare chi non ha la precedenza se quest’ultimo, contravvenendo al codice della strada, ha già occupato l’incrocio.

In casi del genere, il veicolo che dovrebbe concedere precedenza può impegnare per primo l’intersezione (cioè può passare per primo) solo se:

si presenta all’incrocio con tanto anticipo da poterlo attraversare senza che si verifichi una collisione e senza costringere il conducente a cui spetta la precedenza di diritto ad effettuare manovre di emergenza o a rallentare più di quello che serva dato l’avvicinarsi del crocevia o addirittura a fermarsi.

Solo a queste condizioni potrà passare per primo il conducente del veicolo che, invece, dovrebbe concedere la precedenza.

Ma fate molta attenzione, i nostri tecnici di infortunistica stradale, specializzati nella materia di risarcimento danni a seguito di incidenti stradali, ci tengono a precisare che , in caso di sinistro o di collisione tra i veicoli, la cosiddetta precedenza di fatto non è contemplata nel nostro codice della strada, pertanto chi non rispetta tale indicazione sarà tenuto a risarcire i danni.

assistenza telefonica incidenti stradali

Per rimanere aggiornato vai alla nostra pagina:

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page