Incidente, Tempistiche del Risarcimento

In caso di incidente stradale quanto tempo ha l'assicurazione per risarcire il danno?


Per ottenere il risarcimento dei danni causati da un sinistro stradale sono necessari solitamente dai 30 ai 120 giorni, ma non si tratta di un termine perentorio.

I tempi del risarcimento dipendono infatti da numerosi fattori, tra i quali:

  1. Il modulo CAI è stato firmato da entrambi i conducenti?

  2. Il sinistro ha coinvolto solamente due veicoli?

  3. Le parti non hanno trovato un accordo e hanno contattato le autorità?

  4. Il sinistro ha causato ferite anche gravi?

Per queste ed altre ragioni, il risarcimento danni può richiedere più tempo del previsto.


Vediamo un esempio di sinistro ed i relativi tempi necessari.

  • Quali sono i tempi in caso di modulo CAI firmato?

Se il sinistro ha coinvolto solamente due veicoli ed entrambi i conducenti hanno compilato (e sottoscritto) il modulo di Constatazione Amichevole di Incidente, allora si potrà ottenere l’indennizzo diretto dalla propria compagnia assicurativa entro 30 giorni dalla denuncia del sinistro.


Meglio precisare, però, che tali tempistiche si intendono valide solamente nel caso in cui la vittima che richiede il risarcimento non abbia necessità di procedere con opportune indagini cliniche, atte a valutare l’effettivo danno biologico patito.


In quest’ultimo caso, si dovrà produrre tutta la documentazione medica e specialistica necessaria, prima di procedere con la richiesta risarcitoria, pena il rischio di ricevere solamente parte del risarcimento di cui avremmo invece diritto.

Con il modulo CAI opportunamente firmato, infatti, la tua compagnia assicurativa non avrà dubbi che l’altro conducente è civilmente responsabile del sinistro, riducendo in questo modo i tempi burocratici necessari.

Con il Decreto Bersani del 2007 sono stati ulteriormente ridotti i tempi per il risarcimento danni incidente stradale, permettendo così alla vittima di chiedere la liquidazione del danno direttamente alla propria compagnia.

La compagnia, poi, si occuperà di compensare quanto liquidato dalla sua “consorella”, ovvero la compagnia del responsabile del sinistro.


È bene ricordare, però, che la formula di “Indennizzo Diretto” è valida solo se siano soddisfatte le seguenti condizioni:

  1. L’incidente stradale sul territorio Italiano con veicoli assicurati in Italia;

  2. L’incidente stradale ha coinvolto solamente due veicoli;

  3. Il modulo CAI/CID è stato firmato da entrambi i conducenti;

  4. L’incidente non abbia causato lesioni gravi e non abbia causato morti.

  5. Dal momento del sinistro hai a disposizione 3 giorni per denunciare l’incidente.

  6. Un perito produrrà la relazione utile a quantificare il danno materiale patito.

  7. L’assicurazione avrà 15 giorni di tempo per procedere con l’invio di un’offerta.

  8. Ricevuta l’offerta, avrai il diritto di accettarla o rifiutarla.


ATTENZIONE:

La proposta di liquidazione che la compagnia è tenuta ad inviarti entro 15 giorni è una proposta vincolante: se accetti la loro offerta firmando l’apposita quietanza, perderai il diritto di pretendere di più dalla compagnia da quel momento in poi.


Ti raccomandiamo di firmare la quietanza SOLO SE SEI ASSOLUTAMENTE CERTO che l’importo offerto dalla compagnia sia congruo alle spese che hai sostenuto o al danno biologico che hai patito, altrimenti avrai il diritto di accettare l’assegno a titolo di acconto, vantando maggior credito.

Chiedi sempre ad un consulente esperto in Infortunistica Stradale se il danno che hai patito valga effettivamente l’importo proposto, è gratis e soprattutto non vincolante per te!






5 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti