top of page

Utilizzo dell' auto privata per missioni di lavoro

Danni auto privata per missioni di lavoro? Scopri come ottenere il risarcimento con Inail! Guida completa 2024.

auto privata per missioni di lavoro

Cosa cambia dal 2024?

L'Inail ha aggiornato le regole per il risarcimento dei danni all'auto privata usata per lavoro. Ora è possibile ottenere il risarcimento se:

  • L'incidente è avvenuto durante la missione di lavoro. Deve esserci un nesso di causalità tra la missione e il sinistro.

  • L'azienda ha autorizzato l'uso dell'auto privata.

  • L'auto è del dipendente, coniuge, figli, genitori o parenti entro il primo grado. In alcuni casi è necessario un contratto di comodato d'uso.

  • Il dipendente ha rispettato le norme di sicurezza. Non sono risarcibili i danni causati da dolo, colpa grave, vandalismo o imperizia nella guida.

Come ottenere il risarcimento dell'auto privata:

Per ottenere il risarcimento dall'Inail, il dipendente deve:

  • Presentare la denuncia di infortunio sul lavoro.

  • Dimostrare che l'incidente è avvenuto durante la missione di lavoro.

  • Fornire all'Inail la documentazione relativa al sinistro (verbale dei vigili, fatture delle riparazioni, ecc.).

  • Dichiarare di non aver ottenuto il risarcimento da altre assicurazioni.

Cosa fare in caso di incidente:

  • In caso di incidente, chiamare la Polizia e i soccorsi sanitari.

  • Compilare il modulo CAI (Constatazione Amichevole di Incidente).

  • Raccogliere le prove del sinistro (foto, testimoni, ecc.).

  • Contattare l'Inail per avere informazioni sulle procedure da seguire.

Risorse utili:


assistenza telefonica incidente stradale

Se hai subito un infortunio in itinere, un patrocinatore esperto in diritto del lavoro può aiutarti a ottenere il massimo risarcimento possibile, clicca <QUI> e trova la sede più vicina a te.





Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page