Animale investito in autostrada, conducente risarcito

 

L’autostrada paga il danno subito dall’automobilista a causa dell’attraversamento della strada dell’animale: responsabilità oggettiva.
 
Se un cane, un gatto o altro animale attraversa l’autostrada, il conducente che, a causa di ciò, subisca un danno al mezzo o alla persona deve essere automaticamente risarcito dall’Anas: difatti l’autostrada è, per sua natura, destinata all’alta velocità in condizioni di sicurezza, ed è proprio per ottenere tale servizio che il conducente paga il pedaggio. È quanto chiarito dal Tribunale di L’Aquila in una recente sentenza [1]. Il giudice ricorda che la responsabilità del custode della strada è di tipo “oggettivo” [2] e, pertanto, scatta per il solo fatto che si è verificato un danno, a prescindere da colpa o dolo del responsabile, sempre che quest’ultimo non dimostri che l’evento si è verificato per “caso fortuito” cioè imprevedibile e inevitabile anche usando l’ordinaria diligenza. Il che si traduce, in termini pratici, nella necessità di dimostrare che l’animale sia riuscito a scavalcare eventuali recinzioni ai margini della strada, conservate in buon stato di manutenzione.
 
Nel caso di specie, l’ente è stato condannato a risarcire i danni subiti alla vettura di un automobilista che all’uscita di un traforo aveva investito un cane randagio.
- See more at: http://www.infortunisticaconsulting.com

Please reload

Post Rilevanti

Infortunistica stradale e risarcimento danni.

28/05/2020

1/10
Please reload

Post Recenti

24/12/2019

Please reload

Archivio
Please reload

Seguici
  • Facebook nero tondo
  • Twitter Round nero
  • Google+ rotonda nera
  • LinkedIn nero tondo

​​​​© 2018 by Infortunistica Consulting S.r.l. - I.CON - PIVA 01479250290

Infortunistica Rovigo

Connettiti a Noi

  • Facebook nero tondo
  • Twitter Round nero
  • Google+ rotonda nera
  • LinkedIn nero tondo
  • Instagram - Black Circle