Nuovo modello di autovelox senza cartelli di avviso

 

Infortunistica Consulting vi svela Il nuovo autovelox potrà puntare le targhe alle spalle o le auto che vengono dal senso opposto di marcia senza bisogno di segnalazione preventiva con la cartellonistica stradale.

 

Se, dopo la sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato illegittimi gli autovelox privi di taratura, avevate creduto di poter spingere a piacere l’acceleratore sulle strade e autostrade d’Italia, vi siete sbagliati di grosso: anzi, le cose potrebbero per giunta peggiorare. Il Ministero dei Trasporti, infatti, ha appena dato l’ok al nuovo modello di autovelox , uno strumento che, questa volta, sarà ancora più invisibile perché, non solo non richiede cartelli stradali o avvisi di sorta, ma in più verrà montato sul cruscotto dell’auto della polizia e sarà in grado di fotografare i trasgressori in qualsiasi direzione, quindi anche immortalandoli alle spalle.

 

In pratica, il nuovo strumento, specificamente omologato, funziona in modalità dinamica, ossia mentre è montato su un’auto in movimento (quella ovviamente della polizia) e potrà essere multidirezionale, andando a inquadrare le targhe di tutti gli automobilisti, a prescindere dalla direzione di provenienza.

 

Senza segnaletica di avviso preventivo

Ciò che dovrà spaventare di più gli automobilisti inclini alle alte velocità sarà il fatto che la presenza di questo nuovo autovelox non dovrà essere più segnalata preventivamente dalla cartellonistica, ma potrà sbucare a sorpresa, sull’auto della polizia in un apparente giro di controllo. Lo prevede la stessa legge del 2007  secondo cui l’obbligo della segnalazione non è previsto in caso di rilevamento della velocità in modalità dinamica, ossia con misuratori elettronici della velocità installati a bordo dei veicoli di polizia.

 

Inseguimento o auto civetta?

Secondo il parere dei Trasporti, per controllo dinamico con i sistemi autovelox non deve intendersi solo l’inseguimento del trasgressore “ma anche le altre modalità di accertamento eseguite con il veicolo pattuglia in movimento, cioè veicolo a fianco del bersaglio o nel senso di marcia opposto, nel rispetto delle norme sulla privacy : questo significa che, in caso di scatto fotografico frontale, andrà garantita la riservatezza dei trasportati così come quella del conducente. Leggi “niente foto a casa”, ma consegnate solo, su richiesta, al titolare presso la stazione di polizia competente.

 

Per quanto riguarda la tutela dell'utente della strada Infortunistica Consulting precisa che L’unico limite è che l’auto di polizia che utilizzi lo strumento di autovelox sia “in servizio”.

- See more at: http://www.infortunisticaconsulting.com

 

Please reload

Post Rilevanti

Infortunistica stradale e risarcimento danni.

28/05/2020

1/10
Please reload

Post Recenti

24/12/2019

Please reload

Archivio
Please reload

Seguici
  • Facebook nero tondo
  • Twitter Round nero
  • Google+ rotonda nera
  • LinkedIn nero tondo

​​​​© 2018 by Infortunistica Consulting S.r.l. - I.CON - PIVA 01479250290

Infortunistica Rovigo

Connettiti a Noi

  • Facebook nero tondo
  • Twitter Round nero
  • Google+ rotonda nera
  • LinkedIn nero tondo
  • Instagram - Black Circle