AC-ROVIGO...un po'di storia


Nel maggio del lontano 1927 con gli auguri del R.A.C.I. (Registro Automobile Club d’Italia) nacque l’Automobile Club Rovigo sede provinciale dello stesso R.A.C.I.

Il sodalizio fu auspicato dalla Federazione Provinciale del Partito Nazionale Fascista ed in particolare la sua nascita fu caldeggiata dall’allora Segretario politico onorevole Ing. Enzo Casalini.

A Presidente fu designato l’On. Piccinato. L’Automobile Club di Rovigo sorge con oltre 200 soci proponendosi una fervida attività. In effetti solo dopo pochi anni l’A.C.Rovigo raggiunse un elevato grado di sviluppo tanto che fu necessario per le pressanti esigenze di spazio per il regolare svolgersi dei vari servizi, nonché per il vivo desiderio di poter dare ai soci quella assistenza e quel confort richiesti dall’importanza assunta dal sodalizio, hanno posto sul tappeto il problema del cambiamento della Sede. Con l’appoggio della Presidenza della Cassa di Risparmio di Rovigo, l’allora Presidente del Sodalizio , dott. Ing. Jorick Gasparetto, succeduto all’on. Avv. Piccinato, comunicò ai soci l’inaugurazione dei nuovi locali della Sede A.C. sistemati nello storico Palazzo Roncale.

Specialmente nei primi anni diventa l’A.C.Rovigo condusse intense campagne per favorire l’associazionismo offrendo ambiti premi per i soci che avessero presentato nell’anno il maggior numero di nuovi iscritti. Per esempio nell’anno 1931 furono istituiti 6 premi consistenti in: 1 cronometro d’oro,1 penna stilografica d’oro, 1 medaglia d’oro, 1 medaglia d’argento e targhe sociali per auto.

Tra le iniziative più salienti dell’A.C.Rovigo fu quella relativa all’istituzione del servizio dei posteggi del quale l’A.C.Rovigo fu il primo in Italia a curarne l’organizzazione; fu un punto di partenza del vastissimo incremento dei posti di custodia, regolamentati dal R.A.C.I. in seguito al quale ogni affiliato all’Ente Automobilistico Nazionale poté usufruire gratuitamente di tutti i posteggi gestiti dagli A.C. di tutta Italia.

Particolare interesse l’A.C.Rovigo riservò all’attività sportiva. Memorabile fu infatti per lo sport veneto, il meraviglioso svolgimento del primo circuito automobilistico del Polesine al quale partecipò Enzo Ferrari, giungendo primo assoluto alla media di km orari 108,160 seguito da Nuvolari primo della categoria a 103,490 km/h.

Vasta risonanza in tutto il Polesine e nelle città vicine ebbe la sequenza delle gare svolte sul memorabile circuito, alle quali parteciparono sia automobili sia motociclette nelle varie categorie, e delle marche che rimasero famose nel tempo: moto come Guzzi, Garelli, Sumbeam, Frera e automobili come Amilcar, Fiat 501, Chiribini, Bugatti, Dietto, Itala. Ogni gara si svolse alla presenza di un foltissimo pubblico invogliato anche dalla partecipazione alle gare di piloti all’epoca considerati personaggi conosciuti e famosi.

Tutte le manifestazioni sportive organizzate sul 1° Circuito auto-motociclistico del Polesine negli anni 20 e 30 furono ampiamente riportati e descritti sul Corriere del Polesine alla “Cronaca di Rovigo” di quegli anni.

info: ro022@delegazioni.aci.it

Post Rilevanti
Post Recenti
Archivio
Seguici
  • Facebook nero tondo
  • Twitter Round nero
  • Google+ rotonda nera
  • LinkedIn nero tondo

​​​​© 2018 by Infortunistica Consulting S.r.l. - I.CON - PIVA 01479250290

Infortunistica Rovigo

Connettiti a Noi

  • Facebook nero tondo
  • Twitter Round nero
  • Google+ rotonda nera
  • LinkedIn nero tondo
  • Instagram - Black Circle