Alcoltest non funzionante: la prova è del conducente


Guida in stato di ebbrezza: per contestare il risultato fornito dall’etilometro è necessario fornire la prova contraria a tale accertamento.

Anomalie sospette nell’alcoltest: come nel caso in cui le prove col “palloncino” vengano ripetute l’una dall’altra ad una distanza superiore ai consueti 5 minuti; come nel caso di incongruenza degli esiti delle due prove, se evidenziano una progressione sospetta ed insolita della seconda prova rispetto alla prima; come nel caso in cui le prove vengano effettuate accanto all’auto di servizio degli agenti, a pochi centimetri dalla radiomobile, che, secondo alcuni, potrebbe interferire sul test a causa delle onde elettromagnetiche prodotte. Ma è davvero sufficiente sollevare queste contestazioni?

No, secondo la Cassazione : difatti, il conducente sospettato di guida in stato di ebbrezza deve anche fornire le prove specifiche del mancato funzionamento dell’etilometro.

Nella sentenza in commento, la Suprema Corte chiarisce anche che la preventiva prova con il precursore non è obbligatoria perché non prevista dal Regolamento di attuazione del codice della strada. Inutile quindi sollevare l’eccezione della sua mancata esecuzione: essa infatti è disposta dagli operatori per pura comodità, anche nell’interesse dell’automobilista, per evitare il test alcolimetrico con l’etilometro.

Inoltre, quanto alla distanza tra le due prove, un arco di tempo superiore rispetto ai previsti 5 minuti non può che risolversi in un vantaggio per il conducente che, nel frattempo, potrebbe aver assorbito il volume di alcol ingerito.

Con riferimento, infine, alla possibile interferenza delle onde della radio installata sull’auto degli agenti, la Cassazione precisa che, per tutte le questioni concernenti la metodologia ed il meccanismo dell’alcoltest, spetta al conducente fornire la prova contraria all’accertamento e, quindi, il non corretto funzionamento.

- See more at: http://www.infortunisticaconsulting.com

Post Rilevanti
Post Recenti
Archivio
Seguici
  • Facebook nero tondo
  • Twitter Round nero
  • Google+ rotonda nera
  • LinkedIn nero tondo

​​​​© 2018 by Infortunistica Consulting S.r.l. - I.CON - PIVA 01479250290

Infortunistica Rovigo

Connettiti a Noi

  • Facebook nero tondo
  • Twitter Round nero
  • Google+ rotonda nera
  • LinkedIn nero tondo
  • Instagram - Black Circle