Polizze Parametriche, convengono davvero?

Le polizze parametriche sono polizze che prevedono il diritto ad ottenere un indennizzo al verificarsi di un evento, che è già stato stabilito in polizza al momento della sottoscrizione del contratto, a prescindere dal danno reale che si è verificato.

Il sinistro, il cui verificarsi provoca l’indennizzo da parte della compagnia assicurativa, è legato a determinati parametri ben definiti come ad esempio:

  1. la caduta di un certo numero di centimetri di pioggia o di grandine;

  2. l’assenza di un numero sufficiente di giornate di sole;

  3. un dato numero di giorni di siccità;

  4. l’assenza di energia elettrica per più di x ore;

  5. la mancanza della neve in un determinato periodo;

  6. il ritardo della consegna della merce oltre x ore o giorni;

  7. il blocco dei sistemi informatici per anomalie o attacchi hacker.

Se si verifica l’evento stabilito nel contratto l’assicurato ha il diritto di ricevere un indennizzo forfettario (già contrattualizzato) a prescindere dal danno che realmente ha subito.

Nell’assicurazione tradizionale l’indennizzo viene calcolato in base ai danni effettivamente verificatisi e documentati da una perizia.

Nell’assicurazione parametrica, invece, la compagnia assicurativa eroga una prestazione prestabilita basata sulla probabilità che quel determinato evento accada.


Diffusione delle polizze parametriche

I primi utilizzi delle polizze parametriche sono stati effettuati nel sud-est asiatico e in Africa in particolare per sostenere l’agricoltura.

Nel 1999 il Chicago Mercantile Exchange ha elaborato contratti specifici relativi al clima.

L’obiettivo era quello di offrire alle aziende strumenti finanziari che consentissero loro di ridurre la volatilità della propria attività legata alle condizioni meteorologiche.

Oggi sono polizze che possono essere impiegate in qualsiasi comparto, le principali aree di applicazione includono e possono includere:

  1. Protezione contro gli eventi naturali, ovvero fenomeni meteorologici misurabili come, ad esempio, grandinate, terremoti e trombe d’aria.

  2. Protezione dei raccolti agricoli per danni e/o perdite causati da inquinamento atmosferico, grandine, siccità ed inondazioni.

  3. Protezione contro le cancellazioni o ritardi dei treni, degli aerei e di eventi come, ad esempio, rappresentazioni teatrali, concerti, convention e matrimoni.

  4. Protezione delle perdite di profitto di attività produttive in conseguenza, ad esempio, di interruzione dei sistemi a seguito della mancanza di energia elettrica, di attacchi informatici o del maltempo.

  5. Protezione per la diminuzione dei clienti in hotel o ristoranti in conseguenza di condizioni meteo avverse.

Le polizze parametriche trovano una valida applicazione in quei rischi per i quali le soluzioni assicurative tradizionali non sono offerte o non sono economicamente sostenibili per gli assicuratori.


I maggiori ambiti di utilizzo

Le polizze parametriche non sono utilizzabili per proteggersi da tutti i tipi di rischi.

Ad esempio, non si può utilizzare un indice fisso per stabilire la gravità di un incidente stradale o la valutazione del grado di disabilità di una persona.

Invece, tutte le attività sensibili agli agenti atmosferici sono “ideali” per le polizze parametriche e sono più numerose di quanto sembri.

L’80% delle aziende nel Mondo rientra in questo contesto e nel 2020 il 90% delle perdite economiche legate al clima non erano coperte da assicurazione.

Il mercato potenziale è quindi enorme.


  • Ad esempio, in agricoltura dai piccoli agricoltori africani colpiti dalla siccità, ai viticoltori francesi alle prese con il gelo e ai produttori di riso in Bangladesh e Sri Lanka c’è molto interesse per questo tipo di prodotti assicurativi.


  • Nel comparto dei trasporti marittimi i trasportatori costretti a lasciare le loro barche/navi al porto a causa del maltempo possono essere risarciti in modo rapido ed efficiente grazie ad un prodotto basato sulla misurazione dell’altezza dell’onda in tempo reale.


  • Altre attività come parchi divertimento, autodromi, festival o la vendita di abbigliamento possono dipendere in gran parte dalle condizioni meteorologiche e, di conseguenza, una brutta stagione può rivelarsi drammatica.


Il vantaggio principale delle polizze parametriche è che:

offrono pagamenti più rapidi rispetto alle assicurazioni tradizionali in base alla natura dell’evento scatenante.

Poiché è rapido verificare se l’evento ha superato la soglia specificata nella polizza è altrettanto rapido l’indennizzo e tali pagamenti rapidi sono particolarmente vantaggiosi per ripartire con successo dopo un disastro anche di vaste proporzioni.



7 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti