• http://www.infortunisticaconsulting.com/

Auto senza optional dopo tanta attesa: diritti dell’acquirente


Secondo i tecnici di Infortunistica Consulting l’acquirente che abbia ricevuto un’auto con optional diversi o in meno rispetto a quelli richiesti può recedere dal contratto, rifiutare l’auto e pretendere il doppio della caparra versata.

Acquisto di auto da un concessionario: che succede se l’acquirente firma la proposta di acquisto chiedendo che il mezzo abbia determinati optional e poi, alla data della consegna, si accorge che esso è difforme (per esempio, manca il tettuccio apribile, o il colore non è metallizzato o ancora non c’è il navigatore satellitare integrato)? Quali diritti ha? A dirlo è una ordinanza della Cassazione di ieri . Secondo la Corte, l’acquirente può rifiutare il mezzo e, se il contratto lo prevede, chiedere il doppio della caparra versata all’atto della prenotazione.

Questo perché la compravendita è pienamente valida anche se ha ad oggetto cose determinate solo nel loro genere o cose da costruire (il passaggio di proprietà si verificherà solo all’immatricolazione, ossia con l’individuazione concreta dell’automobile).

Dunque, la cosiddetta “proposta di acquisto” in realtà altro non è che un regolare contratto di compravendita, comunque il rivenditore lo voglia chiamare. E il consumatore resta pienamente tutelato in caso di inadempimento della casa madre.

- See more at: http://www.infortunisticaconsulting.com


0 visualizzazioni

​​​​© 2018 by Infortunistica Consulting S.r.l. - I.CON - PIVA 01479250290

Infortunistica Rovigo

Connettiti a Noi

  • Facebook nero tondo
  • Twitter Round nero
  • Google+ rotonda nera
  • LinkedIn nero tondo
  • Instagram - Black Circle