• Infortunistica Consulting

A SCUOLA DI SICUREZZA! La Provincia di Rovigo per il RISPETTO DELLE REGOLE, sulla strada come nella


A SCUOLA DI SICUREZZA! La Provincia di Rovigo per il RISPETTO DELLE REGOLE, sulla strada come nella vita

CON I RAGAZZI, PER AFFRONTARE CON NUOVI STRUMENTI IL PROBLEMA DELLA SICUREZZA STRADALE E DELLE REGOLE: OGGI ALL’ITAS EINAUDI DI BADIA POLESINE UN INCONTRO FORTEMENTE EDUCATIVO PER LE SCUOLE, reso ancora più incisivo dalla testimonianza di 2 ragazzi che hanno subito gravi incidenti e vissuto l’esperienza del coma. Presente anche Fulvio De Nigris, Direttore Centro Studi per la ricerca sul coma della Casa dei Risvegli di Bologna. Proiettati alcuni spezzoni del bellissimo spettacolo teatrale promosso proprio dalla Casa dei Risvegli Luca De Nigris. Strappa una riflessione e un sorriso il video in cui Jonny Groove, l’ingenuo discotecaro di Zelig, parla di regole con il linguaggio dei giovani. Se l’intento era quello di attirare l’attenzione dei ragazzi, si può dire “obiettivo raggiunto”. C’era l’assoluto silenzio nell’Aula Magna dell’ITAS Einaudi di Badia gremita di studenti questa mattina quando hanno parlato i 2 ragazzi della Casa dei Risvegli Luca de Nigris di Bologna. A causa di un incidente stradale hanno vissuto l’esperienza terribile del coma, della quale portano ancora i segni; hanno difficoltà ad esprimersi con le parole, ma certamente non a comunicare. Hanno comunicato benissimo la tragedia che li ha colpiti – uno di loro si è risvegliato dal coma dopo due anni -, il messaggio a favore della sicurezza, dell’attenzione, della responsabilità. “Molti di voi non si mettono le cinture, ma sappiate che a causa di un incidente potete rimanere legati per sempre”. Parlano con fatica, ma il messaggio è arrivato forte e chiaro ai tanti ragazzi presenti, muti e colpiti da queste testimonianze così forti. L’incontro “A SCUOLA DI SICUREZZA! La Provincia di Rovigo per il RISPETTO DELLE REGOLE, sulla strada come nella vita” è stato il primo di due importanti appuntamenti educativi: il secondo si terrà infatti giovedì 14 aprile presso l’Adria International Raceway.

L’obiettivo è quello di offrire ai ragazzi una esperienza educativa utile per la loro crescita personale, come cittadini responsabili e consapevoli dell’importanza di determinati comportamenti, sulla strada e non solo. Un contributo a far sì che la cultura della sicurezza diventi sempre di più un fondamento nella nostra comunità, e che le giovani generazioni diventino baluardo di un nuovo concetto di divertimento e di trasgressione. Questa la finalità che ha animato fin dalla sua nascita il progetto “Vado Sicuro”, che continua a crescere, a raccogliere consensi tra ragazzi e insegnanti: a partecipare al Concorso sono infatti quest’anno 57 scuole, un vero record.

Nell’ambito dell’edizione 2011 la Provincia di Rovigo propone quindi una ulteriore iniziativa, offrendo alle scuole l’opportunità di approfondire questo delicato tema attraverso due incontri durante i quali esperti di sicurezza e rappresentanti istituzionali parlano agli studenti e soprattutto rispondono alle loro domande, un momento educativo di supporto alle attività che i docenti svolgono sul fronte dell’educazione al valore delle regole.

“L’obiettivo di questi incontri – spiega l’Assessore alle Politiche giovanili ed educazione stradale della Provincia di Rovigo Leonardo Raito – è quello di offrire ai ragazzi un momento di vera crescita, una esperienza da portare a casa come bagaglio di informazioni ma soprattutto di emozioni. Vogliamo cioè dare ai giovani qualcosa che loro possono apprezzare e fare proprio, non solo parole, regole, ammonimenti. Ci siamo messi nei loro panni e abbiamo costruito un programma di interventi interessanti e coinvolgenti. L’esperienza degli anni scorsi ci ha insegnato che questa è la strada giusta per attirare l’attenzione dei ragazzi, per farli riflettere”.

Principale sponsor del concorso è Adriatic LNG, la società che gestisce il rigassificatore offshore al largo di Porto Levante, che contribuisce attivamente a supportare e valorizzare le più importanti iniziative sportive, culturali ed educative sul territorio polesano. Vado Sicuro ha un interesse rilevante per Adriatic LNG considerando la tematica trattata: la sicurezza è infatti è una priorità dell’azienda nella gestione delle proprie attività quotidiane.

“A SCUOLA DI SICUREZZA - LA PROVINCIA DI ROVIGO PER IL RISPETTO DELLE REGOLE, SULLA STRADA COME NELLA VITA ”, OGGI IL PRIMO INCONTRO PRESSO L’ITAS EINAUDI DI BADIA POLESINE

C’era il punto di vista delle Istituzioni, dei piloti, dei rappresentanti del mondo della scuola, dei medici: tutti a parlare ai ragazzi di guida sicura, di regole, di scelte, ma non in modo noioso e accademico, ma cercando di fornire loro strumenti, informazioni, ma soprattutto spunti di riflessione, emozioni, pensieri ed esperienze su cui riflettere.

C’era anche il Centro Mobile attrezzato, che i ragazzi hanno potuto visitare e dove gli operatori appartenenti al Ministero dei Trasporti – Direzione Territoriale del Nord Est e della Motorizzazione Civile di Rovigo hanno effettuato una dimostrazione pratica degli strumenti e delle tecnologie d’avanguardia in dotazione alla Polizia.

LA NOVITA’: la collaborazione con la rete ospedaliera della AUSL di Bologna. Durante l’incontro a Badia è stato dato spazio alla testimonianza di Paolo Facchini e Christian Sacchetti, 2 ragazzi che hanno vissuto l’esperienza del coma alla Casa dei Risvegli Luca De Nigris, attori della Compagnia teatrale “Gli Amici di Luca”, oggi impegnati all’interno delle scuole per promuovere una cultura della sicurezza, insieme a Fulvio De Nigris Direttore Centro Studi per la ricerca sul coma. Inoltre, era presente anche Giovanna Grosso - Operatrice e Organizzatrice della Compagnia Teatrale Gli Amici di Luca: sono stati mandati in onda su mega schermi alcuni spezzoni dello spettacolo teatrale “Metamorfosi” promosso dall'Associazione Gli Amici di Luca, ispirato alle metamorfosi di Kafka per esprimere le difficoltà di chi è costretto a ricostruirsi una vita dopo un fatto gravissimo come un incidente stradale.

Il messaggio è chiaro: la vita è un bene prezioso che va difeso e protetto con cura ed è profondamente stupido trattarlo con leggerezza e superficialità.

C’era inoltre il motociclista Paolo Marchioni, Istruttore Federale di Guida Sicura, Federazione Motociclisti Italia, persona esperta e abituata a comunicare con i giovani utilizzando un linguaggio accattivante, capace di stimolare la loro attenzione e il loro interesse sui temi riguardanti i comportamenti più corretti da tenere sulla strada.

VADO SICURO 2011 PUO’ CONTARE SU TESTIMONIAL D’ECCEZIONE, CHE SOSTENGONO IL PROGETTO E RENDONO PIU’ FORTE ED EFFICACE IL MESSAGGIO SUL VALORE DELLE REGOLE E SULLA SICUREZZA.

Vediamo chi sono: Jonny Groove, l’ingenuo discotecaro un po’ stralunato di Zelig. Durante l’incontro del 7 aprile a Badia è stato proiettato un video che parla ai giovani con il linguaggio dei giovani.

Thomas Biagi, Campione del Mondo 2003 - 2007 FIA GT CHAMPIONSHIP, Pilota Campionato Superstars Series 2011

Jeff Onorato, Atleta della Nazionale Azzurra di Sci Nautico, campione mondiale di sci nautico a piedi nudi. Ma a fianco di Vado Sicuro c’è anche il mondo dello sport nazionale e polesano: Federazione Italiana Rugby, Femi-Cz Rugby Rovigo Delta, Rovigo Calcio e Beng Volley Rovigo. Inoltre, collaborano quest’anno attivamente a fianco della Provincia di Rovigo sostenendo la campagna Vado Sicuro: • Operazione Naso Rosso, azione di monitoraggio sul territorio nazionale promossa da MINISTERO DELLA GIOVENTÙ E l’ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ, in collaborazione con Modovi Onlus; oltre alla già citata Casa dei Risvegli Luca De Nigris - rete ospedaliera della AUSL di Bologna - struttura di importanza nazionale deputata al ricovero di pazienti per grave o gravissima cerebrolesione acquisita.

www.infortunisticaconsulting.com


0 visualizzazioni

​​​​© 2018 by Infortunistica Consulting S.r.l. - I.CON - PIVA 01479250290

Infortunistica Rovigo

Connettiti a Noi

  • Facebook nero tondo
  • Twitter Round nero
  • Google+ rotonda nera
  • LinkedIn nero tondo
  • Instagram - Black Circle